E`gia`tempo di VACANZE

 

 

  Home | DoveSiamo | Eventi | FotoAlbum | Gastronomia | Storia | Territorio | Vacanze




 

 

 

   
 

   

 
     
  Ieri Oggi Domani - Storie di Pisciotta e dintorni raccontate da una nostra amicaInviateci i vostri commenti e faremo del nostro meglio per rispondere alle vostre domande o soddisfare le vostre curiosita`.
     

 

Scrivete a : Commenti@pisciotta.net
 
 
 
 
PENSIERI IN
LIBERTA`

La raccolta delle ulive
La Canzone dell'ulivo
La potatura
Storia dell'ulivo
 
L’Oliva Pisciottana
 
Una mano per Pisciotta
Di Maria Marsicano
 
Pisciotta Premiata
con "Tre Vele"
   
 
Exotic marine life of
Palinuro 'BLUE GROTTO'

under threat from tourism
   
 
PISCIOTTA Nel Cilento
La “colatura di alici”
   
 
RICORDI & dipinti
Di Tina Cortese
     ...Ascea era un piccolo
   
 
VIAGGIO NELLA MEMORIA
... I Pisciottani  Partono!
   
   
  PISCIOTTA
Cittadina fuori dal tempo
   
 
RICONOSCIMENTO AD UN ITALO- AMERICANO

Thank you George!     

   
 

FIERA
DI MEZZA GALERA

Marina di Pisciotta

   
 
LA CROCE ROSSA
a Pisciotta
   
 
Sulla rotta
del Leone di Caprera

Intervista con Pino Veneroso
   
 
ASSOCIAZIONE
CULTURALE di Rodio

Rodon Onlus
   
 
 
Visitate il
Message Board
 

 

   
UN'ARTISTA ITALO-AMERICANA
... Concetta Tina Cortese

English Version

 
 

                                  by Tina Cortese

Ascea era un piccolo paese di poca popolazione, c’era solo mare, spiaggia, poche case, la stazione e una montagna piena di uliveti.

Dalla finestra della mia camera , ogni mattina  sentivo voci che venivano dalla spiaggia, erano le madri e le mogli dei pescatori che aspettavano I loro cari che venivano dal mare, dopo aver pescato tutta la notte in una piccola barca., e al loro arrivo c’era un’atmosfera di allegria , parlavano con gioia e guardavano nelle ceste . Altre volte , quando andavamo al paese per fare la spesa si passava vicino alla Fontana pubblica e il lavatoio , li si riunivano donne del paese per lavare il bucato,  cantavano e lavoravano ,ero piccola ma capivo che per loro quel lavoro era un passatempo e non faticoso, altre volte portavano alle loro famiglie le anfore sulla testa o sulla spalla, le anfore piene di acqua …gente semplice ma con il cuore d’oro.

Ascea è un piccolo paese del sud Italia le cui origini  sono molto antiche e risalgono addirittura alla colonizzazione greca, infatti questa zona è nota anche come Magna Graecia. Ascea (Elea) è stata la culla della scuola eleatica di filosofia con Parmenide e Zenone.

I miei dipinti  

Concetta Tina Cortese

Mi chiamo, Concetta Tina Cortese.

 

Sono nata a Pomigliano D’Arco, Napoli, Italia, il 26 maggio, del 1950.

 

Mio padre Mario Panico e suo fratello Luigi, avevano e lavoravano in un negozio dove si vendeva la pelle e tutto quello che serviva per la lavorazione delle scarpe . La mia mamma, Assunta Rea era una donna di casa, che oltre ad accudire la famiglia, si divertiva a cucire vestiti per me e mia sorella Franca. Anche se non sono mai andata alla scuola dell’arte, da giovane ho avuto la passione del dipingere e disegnare e questo era il mio hobby.

 

Dopo che terminai le scuole medie , andai a scuola per diplomarmi nell’educazione dei bimbi e appena mi diplomai venni in America con Ia mia famiglia, nel settembre del 1969, ci situammo a  Queens, New York, da principio mia zia Teresa e mio zio Salvatore Rea ci hanno guidato con pazienza e amore perche’ capirono che questo era necessario per darci coraggio a iniziare una nuova vita in una terra a noi sconosciuta.

 

Insieme a mia sorella Franca frequentai una scuola di lingue, in pochi anni imparammo la lingua inglese e incominciammo a lavorare, abbiamo lavorato in ufficio nella Banca Internazionale e Commerciale della Cina, Ho lavorato li’ sei anni, ma mia sorella quasi 30 , lei divento’ assistante manager della banca. Nel 1977 mi sposai, un giovane di Roma, abbiamo avuto un figlio che si chiama Roberto.

 

Essendo diventata moglie e madre , rimasi a casa per accudire la famiglia, cosi’ incominciai a seguire il sogno di diventare artista, ho dipinto 55 quadri che consistono in panorami e figure. I miei quadri hanno uno stile antico, e molti che hanno visitato la mia esibizione  mi hanno lasciato commenti molto positivi.

 

Nell’anno 2000 e 2001 ho esibito alcuni quadri che raffigurano Ascea Marina. In una galleria “Chelsea Center” in Muttontown.

Due esibizioni nella libreria di Farmingdale.n.y. nel 2005

E l’ultima esibizione, nella stessa libreria nell’anno 2006.

 

In queste esibizioni ho ricevuto molti complimenti erano 20 quadri e sono piaciuti tutti, l’attenzione dei visitatori era sui quadri che ho dato il titolo di “ Ascea Marina”alcuni mi hanno chiesto dove si trovava Ascea Marina,? Fui lieta di rispondere che era un meraviglioso luogo per le vacanze  situata fra la Campania e Reggio Calabria.

 

Ma Ascea per me e’ piu’ di questa breve discrizione, e colgo l’occasione per condividere con tutti quelli che visiteranno questo sito,i ricordi che sono rimasti in me di questo bel paese. Nell’anno 1955 I miei nonni costruirono una casa per le vacanze , questa casa era a pochi passi dalla spiaggia , incominciammo ad andare in vacanza ad Ascea tutti gli anni per un mese,

 

A quei tempi questo paese era di poca popolazione, c’era solo mare, spiaggia, poche case, la stazione e una montagna piena di uliveti. Ma questo piccolo paese aveva una bellezza che  non e’ facile per me descrivere in parole, la  bellezza di questo luogo non era solo nel panorama ma anche in quelle persone che erano nati li’ “ gli asceoti” .

 

Dalla finestra della mia camera , ogni mattina  sentivo voci che venivano dalla spiaggia, erano le madri e le mogli dei pescatori che aspettavano I loro cari che venivano dal mare, dopo aver pescato tutta la notte in una piccola barca., e al loro arrivo c’era un’atmosfera di allegria , parlavano con gioia e guardavano nelle ceste . Altre volte , quando andavamo al paese per fare la spesa si passava vicino alla Fontana pubblica e il lavatoio , li si riunivano donne del paese per lavare il bucato,  cantavano e lavoravano ,ero piccola ma capivo che per loro quel lavoro era un passatempo e non faticoso, altre volte portavano alle loro famiglie le anfore sulla testa o sulla spalla, le anfore piene di acqua …gente semplice ma con il cuore d’oro.

 

Mia nonna Francesca Delli Paoli aveva famiglia nel paese Camerota e quando visitava la sua famiglia ebbe l’occasione di visitare Ascea Marina, fu subito innamorata di questo magnifico luogo e fece l’intera famiglia molto felici con una graziosa casetta vicino al mare.

Vorrei dedicare I miei ricordi a mia nonna Francesca e mio nonno Carmine Panico.

 

E un grazie al signor Frank Veneroso per avermi dato la possibilita’ di mostrare I miei dipinti e di condividere I miei pensieri.

 

Grazie
Concetta Tina Cortese. 

Concettac@optonline.net

  ...I miei dipinti

 

 
   
 
  Until Next Time,
Un Amica di PisciottaNet
   
 
   
  Questions, comments? Mandami un e-mail!
 
 


Condizioni per l'utilizzo,  Copyright Policy  ed Informativa sulla privacy
©1999-Pisciotta Net * Tutti i diritti riservati.
Names of actual companies and products mentioned herein may be the trademarks of their respective owners.

 

 
 
  Home | DoveSiamo | Eventi | FotoAlbum | Gastronomia | Storia | Territorio | Vacanze  
 
© 1999 dove abita la felicita`. Tutti i diritti riservati.

Created by © TWP- Frank Veneroso